mandare-al-diavolo-utile

Dopo tanti anni del mio lavoro (ormai 15) ancora mi stupisco quando mi ritrovo davanti persone scorrette e poco professionali. Avete presente quelle persone che per farsi strada buttano fango sugli altri? Si, immagino di si.

Mi stupisco ogni volta perché in fondo, ormai molto in fondo, credo ancora nell’intelligenza umana. Credo ancora nella professionalità. Credo ancora nel fatto che se lavori bene c’è sempre posto.

È 15 anni che lavoro nel settore della formazione e Coaching, ho visto e aiutato migliaia di persone e aziende, e ho collaborato con tantissime persone e aziende molto importanti.

In questi anni sinceramente ho sempre adottato una linea molto pulita e rispettosa verso tutti, anche verso chi il rispetto non se lo meriterebbe. Ho ignorato tante volte alcune mosse e parole di colleghi che si definivano competitor nei miei confronti. Insomma, sono andata avanti, mantenendo il Focus sempre sul mio obiettivo.

Poi accade che un giorno capita quella cosa che fa traboccare il vaso.

Si quella cosa che ti fa dire: “Ora basta”. Allora rispetto a tutta l’eleganza che hai avuto per anni ti viene da gridare un bel ma vaff…. Magari ti domandi se è giusto o sbagliato. Ti domandi, chissà gli altri cosa penseranno. Di sicuro le risposte a queste due domande non sono molto confortanti.

Ma, c’è una domanda utile che puoi farti: tu come stai, dopo avere mandato a quel paese quella persona?

Se la risposta è “Bene”, allora vai avanti.

Ti capita l’occasione di vendicarti? Fallo!! È chiaro che non deve diventare il tuo Focus, ma quando capita fallo!

Sto scrivendo cose forti vero?

Mi stai dicendo che è utile dire le cose in faccia? Dire ciò che si pensa? Anche se a volte può crearmi delle destabilizzazioni nel mio sistema di convinzioni?

Si, ti sto dicendo questo.

Noi siamo abituati a credere in certe cose per abitudine non per utilità.

Domandati quanto è stato utile stare zitto fino a questo momento. Quanto ti è costato stare zitto?

Riflettici con onestà e risponditi.

Cosa accadrebbe se tu invece ogni tanto iniziassi a rispondere, ad alzare la voce in capitolo?

Per anni mi hanno detto: non è utile dire ciò che si pensa, bisogna portare pazienza.

Ora dico, dipende dal contesto e dipende che prezzo ho da pagare nel dire ciò che penso.

Siamo troppo abituati a stare zitti, a lasciare fatture aperte. E d’altra parte ci sono persone troppo abituate a fare piazza pulita intorno a loro con metodi poco furbi.

Allora il mio consiglio è, una volta capito se è utile o non utile farlo tira fuori la voce e manda a Vaff…..o!!

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Top
[/column]