Vi è mai capitato di dirvi “per questa cosa non sono proprio all’altezza”?
Magari avete rinunciato a qualcosa che vi avrebbe arricchito, o peggio ad un vostro sogno…Proprio l’altro giorno, stavo ripensando a qualche anno fa… seduta in quell’aula durante il mio primo corso di PNL. Il mio pensiero quel giorno andò a qualche anno dopo: mi immaginavo li davanti al posto del mio trainer. Naturalmente una delle domande che mi ponevo spesso era: ma io sarò all’altezza di fare un corso del genere?

A volte la nostra sicurezza e autostima sono messe a dura prova dai pensieri improduttivi. Le nostre paure sembrano pronte a sabotare tutti i nostri sogni.

Avete mai provato a cambiare punto di vista? E se le nostre paure volessero dirci qualcosa?

Qualche tempo fa mentre leggevo un libro ho trovato una cosa molto interessante riguardo la paura.Innanzi tutto la paura è buona, quando arriva è solo per proteggerci. Se noi la scacciamo senza ascoltarla, continuerà a sabotare i nostri pensieri, le nostre azioni, facendoci vivere un po’ come gli struzzi.

La cosa che invece ho imparato a fare è stata quella di ascoltarla, accettarla e rassicurarla.

Mi stai dicendo che devo accettare la mia paura e lasciare le cose così come stanno?

Assolutamente no. Ti sto dicendo che accettare la tua paura vuol dire ascoltarla.

Quando ascolti al tua paura impari a capire che ti vuole solo proteggere e che ha bisogno solo di essere rassicurata. A questo punto non ti resta che rassicurarla e andare verso il tuo obiettivo.

Inizia a farti le domande giuste.

Cosa mi vuole dire la mia paura?

Cosa posso imparare da questo?

Come posso trasformare la mia paura in azione?

Quando mi immaginavo davanti all’aula e mi facevo la domanda: “Sarò all’altezza di stare li?” non avevo mai pensato che quella domanda volesse proteggermi e anziché volare verso il mio obiettivo ho sempre fatto le cose in maniera mediocre. Mi esponevo ma non troppo per paura del giudizio.

Poco tempo fa invece, stanca di questa sensazione di incompletezza, ho iniziato a chiedermi cosa mai mi volesse dire quella paura e cosa avrei potuto imparare.

Risultato: come per magia ho iniziato a pensare ai miei obiettivi in maniera diversa. Le immagini che ho in mente ora quando penso a tutte le straordinarie cose che posso fare sono completamente diverse rispetto a prima.

La sensazione di incompletezza che avevo prima si è trasformata in opportunità e autostima.

Vuol dire che non ho più paure?

NO, vuol dire che ora so come trasformare sensazioni o pensieri non proprio utili in azioni utili per volare verso i miei obiettivi!!!

Tags,
Top
[/column]